Invio Dati Tessera Sanitaria 2° semestre: la scadenza al 31 gennaio 2022

Invio Dati Tessera Sanitaria 2° semestre: la scadenza al 31 gennaio 2022

La scadenza del secondo semestre per l’invio dei dati delle spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria si avvicina, ormai mancano pochissimi giorni al 31 gennaio 2022. Scopri con il software gestionale On.Health tutti gli aggiornamenti e cosa è necessario fare.

 

Come funziona l'invio dei Dati Tessera Sanitaria?

Tutti i dati o le informazioni rilevanti utili alla detrazione delle spese sanitarie devono essere inviati obbligatoriamente attraverso il Sistema di Tessera Sanitaria, ovvero si tratta di inviare scontrini fiscali, fatture e ricevute che possono essere rilevanti per le detrazioni.

Quando un paziente effettua una prestazione sanitaria e viene emessa una ricevuta fiscale che attesta la spesa sostenuta, da quel momento in poi inizia tutto un processo di registrazione e di visualizzazione della spesa sostenuta dal paziente.

Infatti il Sistema Tessera Sanitaria raccoglie tutti i dati e li invia all’Agenzia delle Entrate con diverse somme suddivise per tipologia di spesa. A seguire, l’AdE mette a disposizione dei cittadini tutti i dati ricevuti nella sezione della dichiarazione dei redditi ai fini della detrazione IRPEF.

Nello specifico dunque è importante inviare tutte le fatture dedicate a certificati o a prestazioni sanitarie rilasciate a persone fisiche, al fine di semplificare totalmente la trasmissione dei dati e di agevolare le procedure per la dichiarazione dei redditi precompilata.

Come emerge inoltre dai provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate, è necessario comunicare al Sistema Tessera Sanitaria i seguenti dati con riferimento ad ogni singola fattura:

 

  • Partita IVA del professionista sanitario che ha erogato la prestazione medica;
  • Data di emissione della fattura;
  • Numero del documento della fattura;
  • Eventuale segnalazione di pagamento anticipato da parte del cliente;
  • Data di pagamento della fattura (spesso corrisponde alla data di emissione);
  • Codice fiscale del paziente a cui è stata emessa la fattura;
  • Aliquota IVA applicata in fattura;
  • Natura IVA ovvero i valori da inserire nel campo ‘natura’ del documento fiscale.

 

Come inviare i Dati al Sistema Tessera Sanitaria?

L’invio dei dati di spesa sanitaria al sistema TS è davvero facile e rapido, basterà trasmetterli direttamente attraverso associazioni di categoria e soggetti terzi.

La trasmissione dei dati è possibile attuarla solo attraverso tre canali ben distinti:

 

  • Online: data entry di ogni singola spesa sanitaria effettuata sul sito sistemats.it;
  • Sincrona: invio di ogni singola fattura con web service; in questo caso è il professionista che se ne occupa in autonomia della trasmissione delle proprie fatture;
  • Asincrona: trasmissione di un unico file XML con tutte le spese sanitarie con web service; in questo caso solitamente sono i consulenti fiscali dei professionisti a trasmettere i dati, dal momento che viene inviato un unico file che include tutto.

 

Per ogni tipologia di trasmissione dei dati, il Sistema Tessera Sanitaria associa un numero di protocollo così che sia attestato e identificato l’invio effettivo delle spese sanitarie.

L’avvenuto invio dei dati delle spese mediche è disponibile e visualizzabile al medico o al soggetto erogatore della prestazione sempre sotto forma di file .pdf e, nel caso di errori o di eventuali problematiche, il file è visualizzabile in formato .csv con tutti i possibili errori riscontrati.

 

Il Decreto Legge ed il termine ultimo del secondo semestre

Secondo il decreto legge del 16 luglio 2021 tutti i soggetti addetti alla trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria, per il secondo semestre, devono necessariamente inviare la documentazione entro il 31 gennaio 2021.

Durante l’anno 2021 è cambiata molto la periodicità di invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria e, dopo un primo invio nel primo semestre del 2021, si passa al secondo semestre con scadenza al 31 gennaio 2022. Trattandosi dell’ultimo semestre di invio dei dati delle spese sanitarie, a partire dal 1° gennaio 2022 la trasmissione dei successivi dati deve essere attuata entro la fine del mese successivo, pertanto si passa da una trasmissione dei dati semestrale ad una mensile.

Infine il nuovo decreto ribadisce che per la scadenza della trasmissione dei dati delle spese sanitarie e veterinarie, si fa riferimento alla data di pagamento dell'importo presente sul documento fiscale, perciò è fondamentale per chi trasmette i dati delle spese avere un occhio di riguardo alla data di emissione della eventuale ricevuta o scontrino.

Ad esempio, se una fattura è stata emessa il 20 dicembre 2021 ma è stata pagata il 2 gennaio 2022, i dati delle spese fanno riferimento al mese di gennaio 2022 e quindi devono essere necessariamente trasmessi entro la fine del mese di febbraio 2022.

 

Quali sanzioni se non si inviano i dati al Sistema TS?

L’art. 3, comma 5-bis del D. Lgs. N. 175/2014 prevede che in caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria da parte dei medici o professionisti sanitari, si applica la sanzione di € 100,00 per ogni comunicazione con un massimo di € 50.000, senza possibilità di avvalersi, in caso di violazioni plurime, del cumulo giuridico (articolo 12 del D.Lgs. 472/1997).

Nel caso di eventuale comunicazione errata dei dati, la sanzione però non si applica se la trasmissione dei dati corretti è effettuata entro i cinque giorni successivi alla scadenza della mensilità.

Se invece la corretta comunicazione è trasmessa entro i 60 giorni dalla scadenza prevista, la sanzione è ridotto di un terzo con un massimo di € 20.000.

Pertanto è assolutamente necessario inviare i dati correttamente e nei tempi stabiliti al fine di evitare di incappare in sanzioni anche piuttosto salate.

 

Chi è obbligato all'invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria?

Sono moltissimi i soggetti obbligati all’invio dei dati delle spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria, soprattutto perché negli ultimi anni sono state coinvolte sempre più categorie.

Già dall’anno 2015, ad esempio, sono tenuti ad inviare i dati delle spese tutti i soggetti iscritti all’albo dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, le farmacie pubbliche e private e le strutture specialistiche pubbliche e private accreditate.

Negli anni a seguire fino ad oggi, alla categoria dei soggetti tenuti a trasmettere le spese al Sistema TS si sono aggiunti anche psicologi, ostetriche, strutture della sanità militare, tecnici ortopedici, fisioterapisti, medici veterinari, ottici, logopedisti, dietisti, biologi e tanti altri.

 

Invia i dati in semplicità con il software medico On.Health

Adeguarsi a queste normative e alla nuova prossima scadenza fissata al 31 gennaio 2022, non è affatto semplice per le strutture sanitarie, per i professionisti medici e per i poliambulatori.

Questo perché le informazioni e i diversi dati che devono essere trasmessi al Sistema Tessera Sanitaria sono davvero moltissimi e passare da un invio semestrale ad un invio mensile già dall’1° gennaio 2022, può essere problematico per l’organizzazione amministrativa della struttura medica.

Pertanto il software gestionale On.Health si presenta come la soluzione chiara e completa che consente una trasmissione dei dati al Sistema TS in modo veloce e semplice, senza incappare in eventuali sanzioni o errori.

Il gestionale medico On.Health permette di semplificare l’invio dei dati attraverso il caricamento di scontrini e fatture in pochi semplici passaggi, così da trasmettere il tutto al Sistema Tessera Sanitaria per il 730 precompilato nel pieno rispetto degli obblighi e della tracciabilità. I dati delle spese sanitarie possono essere inviati in modalità programmata e automatica ogni mese alla effettiva scadenza, senza necessità di particolare operatività dal personale medico. Ciò garantisce puntualità, efficienza e trasparenza da parte della struttura sanitaria ed il personale amministrativo viene così agevolato nella gestione delle attività e sollevato da imminenti scadenze o da eventuali sanzioni o comunicazioni errate.

Per inviare tutti i dati delle spese mediche al Sistema Tessera Sanitaria basterà accedere in comodità al software per poliambulatorio On.Health da PC, smartphone e tablet ed avere una connessione internet. L’obiettivo principale è quello di raggiungere un’organizzazione ottimale dell’invio dei dati con possibilità di aggiornamenti e modifiche nel caso di eventuali futuri cambiamenti da parte dell’Agenzia delle Entrate o della legislazione italiana.

 

Semplifica ora l’amministrazione della tua struttura medica e l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria con il software gestionale On.Health. Programma in modalità automatica la trasmissione dei dati, evita sanzioni e rispetta le scadenze in modo semplice e sicuro. Contattaci ora e affidati al gestionale medico On.Health.